Tarte con crema frangipane al pistacchio e Pesca di Leonforte IGP

Ingredienti:

250 grammi di pasta frolla, per la ricetta cliccate qui

Per la crema frangipane:

125 grammi di burro a temperatura ambiente, 125 grammi di zucchero semolato, 125 grammi di pistacchi tritati finemente, 25 grammi di farina 00, 75 grammi di uova (1 uovo e mezzo circa), un pizzico di cannella, un pizzico di sale.

e ancora:

confettura di Pesca di Leonforte IGPPesche di Leonforte IGP, quanto basta, gelatina neutra di albicocche per lucidare le pesche, zucchero a velo per guarnire il dolce, burro e farina per la tortiera, quanto basta, qualche pistacchio per decorare il dolce.

Preparazione:

Preparare la pasta frolla, riporla in frigorifero ben avvolta da pellicola per alimenti per almeno un’ora, poi stenderla con il mattarello e rivestire una tortiera imburrata e infarinata. Io ne ho usato una rettangolare, ma potete usare anche la classica tortiera rotonda. Bucherellare la superficie della pasta frolla con una forchetta e riporre la tortiera nel frigorifero per trenta minuti.
Per la crema frangipane al pistacchio: montare con le fruste elettriche il burro morbido e lo zucchero fino a ottenere un composto gonfio e spumoso. Unire la granella finissima di pistacchio e la farina setacciata con la cannella e poi piano piano – sempre montando con le fruste – le uova. Riporre il composto nel frigorifero per almeno 15 minuti.
Preriscaldare il forno a 180 gradi statico. Distribuire sul fondo della crostata la confettura di pesche, quindi coprire con la crema frangipane al pistacchio.
Pelare le Pesche di Leonforte IGP, tagliarle a metà eliminando il nocciolo e disporle in modo armonioso sulla crema frangipane, premendo bene finché non toccheranno il fondo della tortiera.
Infornare e cuocere per 40 minuti o finché la pasta frolla non sarà ben dorata. Lasciare raffreddare. Scaldare la gelatina neutra di albicocca con poca acqua e, con un pennello, utilizzarla per lucidare la superficie delle pesche. Spolverizzare i bordi del dolce con un po’ di zucchero a velo e guarnire con qualche pistacchio leggermente tostato. Buon appetito!

Autore: Ada Parisi
Fonte: http://www.sicilianicreativiincucina.it/

[gap height=”30px”]

Lascia un commento